Professionista, Imprenditore Coach… Perché?

  • Sticky
  • 30 maggio 2018

Perché una scuola di coaching per imprenditori e professionisti?

Molte figure imprenditoriali e professionali sentono di essere impreparate ad affrontare il futuro, sempre più incerto, veloce e strutturato in competenze specifiche.

Si parla a gran voce di “aggregazione” di competenze, di rete, di team….

Pochi però tendono a concretizzare il pensiero, bello nella teoria ma difficile da attuare in pratica.

Siamo spesso timidi quando ci relazioniamo con gli altri, al lavoro e nel privato.

Oppure, all’opposto, urliamo al mondo la nostra rabbia di non sentirci mai a posto, di non essere mai all’altezza.

Guardiamo gli altri con sospetto e diffidenza, i successi altrui sono fonte di preoccupazione perché sembra che la coperta sia corta: “il suo successo è a scapito del mio, non gioisco perché se vince lui, io perdo…” 

Viviamo in carestia di gioie anziché in abbondanza. 

E nella nostra solitudine quotidiana, sentiamo sempre più l’esigenza di relazioni autentiche, solidali, complici, alleate. 

Il coaching interviene in tutte le dinamiche utili a ciascuno di noi per sviluppare consapevolezza del se’ e degli altri, comprendere il proprio valore, il proprio talento e le proprie potenzialità, così da riuscire ad accettare anche quelle altrui senza timore e pregiudizi, anzi valorizzando i talenti….propri e altrui. 

Essere coach, a prescindere se farlo poi per professione, oggi diventa essenziale per affrontare tutte le sfide tecnologiche e relazionali che quotidianamente viviamo, perché chiarezza degli obiettivi, condivisione del sapere, concretezza nel realizzare progetti, saper comunicare le proprie idee e riuscire ad apprezzare quelle degli altri, ci renderanno più flessibili e adattabili nelle varie situazioni.

L’alleanza va creata prima di tutto con noi stessi e poi con gli altri.

Alleniamoci all’agilità, alla tenacia, al coraggio, alle buone relazioni, al pensiero strategico!

Diventiamo prima leader di noi stessi per essere così  punto di riferimento per gli altri.

La semplicità di tutto questo è disarmante di fronte ai reali benefici, le parole da sole faticano a spiegare…

Il coaching aiuta a ridurre le complessità per risolvere i problemi di ogni giorno, semplifica il percorso per il raggiungimento degli obiettivi, alleggerisce i pesi che costantemente sentiamo di portare sulle spalle.

Essere e vivere da coach è come aprire una finestra e far entrare aria nuova in una stanza chiusa da troppo tempo, dare ossigeno a mente e cuore così da rinvigorire idee, progetti, soluzioni, alternative e possibilità!

Io FACCIO la commercialista, la consulente aziendale, la formatrice e SONO coach! Non lo faccio….. lo sono!

 

 

 

 

Monica Ruocco – Business Coach – Formatrice Lavoro&Benessere – Commercialista e Revisore Contabile