Il costo della bassa autostima

  • Sticky
  • 5 Aprile 2018

Quanto ti è utile procrastinare le decisioni?

Conosci il reale costo della tua bassa autostima? 

Per Chiara, brillante “risorsa” di uno studio legale Parmense, quelle non furono domande come tante; almeno non per lei. Cresciuta in una comunità di provincia che da sempre attribuisce grande rilievo alla cultura del lavoro, quale mezzo di emancipazione personale e libertà economica, ha udito in quelle frasi il suono delle chiavi della cella dove da tempo aveva rinchiuso se stessa.

Per troppo tempo si era lasciata, senza resistenza addomesticare dalle confortevoli e rassicuranti consuetudini, che finirono con assorbire tutta la sua energia lasciandole un peso nell’anima.

Il coach continuò : << Procrastinare ancora le decisioni professionali ti sarà veramente utile? Dove risiede questa presunta utilità? Quali aree della tua esistenza ne risulteranno emarginate?>>.

Ripensò a quando oltre dodici anni prima, era stata accolta nello studio, allora solo una cosa era certa: l’incertezza. Ruoli confusi e sovrapposti, spesso inadeguati all’esperienza, diventarono presto normalità. Molte le consegne dai contorni vaghi, quasi mai gratificanti, piombavano nel mezzo della sua scrivania con pretesa di immediata attenzione e soprattutto, gli orari del proprio lavoro tendevano sempre più a dilatarsi, nonostante tutto questo apparisse ai suoi nuovi occhi, semplicemente giusto così.

Scoprire il coaching fu per lei come un incontro di zucchero ed acqua. Via via che le sessioni si svolgevano, Chiara riposizionava se stessa nella corretta prospettiva, riconquistava il controllo delle proprie emozioni e iniziava a sciogliere alcuni dubbi antichi riguardanti le competenze proprie e dei colleghi; sullo sfondo lentamente e finalmente, iniziava ad apparire anche la vera origine del suo peso nell’anima.

 

 

Carlo Montagner  – Business Coach & Music Development