• 28 Settembre 2021

Semifinale Olimpica dei 100 m. Marcell Jacobs taglia per primo il traguardo. Record europeo e qualificazione per la finale olimpica

Sembra tutto perfetto. Manca l’ultimo sforzo verso la gloria eterna. All’improvviso il buio. Jacobs non ha più energia. Appena vede il suo allenatore Paolo Camossi gli confessa: “Io sono morto, non corro più. Mi sento le gambe di pietra. Ho dato tutto, l’obiettivo è raggiunto, basta così. Mi sdraio sulla pista, completamente cotto, con i crampi”

Il futuro campione olimpico è nel baratro ma, arrivato a quel punto, chiede l’aiuto di una persona a milioni di km di distanza: la sua Mental Coach

Come racconta lo stesso Jacobs: “Chiamo Nicoletta a Roma: ‘Io non ne ho più. Vedi tu se da lì puoi fare qualcosa’. Cominciamo gli esercizi di respirazione. Al telefono, per venti minuti. Butto via le tossine, recupero la presenza in me stesso. Poi mi rialzo e penso: ‘Dai, ci siamo’. Faccio due allunghi e Paolo mi arriva addosso: ‘Non dico nulla, ma se parti così, stasera rischiamo il colpaccio…’. Che cavolo ti salta in testa, Paolo?”


Sappiamo tutti poi come è andata: Jacobs diventa il primo italiano a vincere una finale olimpica dei 100 m bissando poi il successo nella 4×100, entrando di diritto nella storia dello Sport italiano e Mondiale

Il successo è la capacità di far succedere le cose. Jacobs ha costruito il suo successo, grazie alla forza del suo fisico e della sua mente!

Spesso l’allenamento della mente, nella programmazione di un atleta viene sottovalutata e trascurata. Errore comune dove spesso si interviene troppo tardi e si buttano via anni di sacrifici e allenamenti.

Il Mental Coaching renderà la tua mente più forte, allenata e pronta a superare le tue convinzioni limitanti rendendoti un atleta vincente.

Fissa il tuo obiettivo! Prepara la tua mente! Allena il tuo fisico! E otterrai risultati incredibili!

Credits Foto: Pagina FB Italia Team

Diego Del Proposto

Leave a Reply