Verso il tuo risultato

  • Sticky
  • 23 Ottobre 2019

L’ obiettivo è il “desiderata”, ciò che io dichiaro di volere. Il risultato è quando lo avrò ottenuto.

In mezzo cosa c’è?

Tempo, impegno, lavoro, percorso, costanza… e fondamentalmente tutto questo si può tradurre così:

La differenza tra un obiettivo e un risultato è un’azione.

Per trasformare un obiettivo in un risultato quindi servono delle azioni.

Per quanto possiamo aspirare ad ottenere delle cose, l’unico modo per ottenerle davvero è fare dei passi in quella direzione.

La prima cosa è avere una strategia utile. Per avere una buona strategia è importante aver fatto chiarezza sull’obiettivo, ciò che davvero vogliamo, aver mappato la nostra situazione attuale e aver preso consapevolezza dei nostri valori, motivazioni e delle nostre risorse interne ed esterne, quelle che abbiamo e quelle che ci servono per raggiungere quel goal.

Poi aver vagliato una serie di scenari possibili, una fase di brainstorming sulle opzioni, e infine scegliere quella più adatta e funzionale per noi in base a criteri e parametri soggettivi. Arrivati a questo punto è utile domandarsi:

Cosa farò di più?

Cosa farò di meno?

Cosa smetterò di fare?

Cosa farò di nuovo?

Da queste quattro domande possiamo tirare fuori delle utili strategie che poi si concretizzano in azioni pratiche e databili.

E ricordiamoci sempre che tutto questo sarà davvero possibile solo se lo vogliamo.

Esiste una forza motrice più forte del motore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà.

Albert Einstein

Alessandra Abbattista – General Manager – Life e Career Coach